Donne e Metabolismo – Esercizi per la pancia piatta

Sara, la nostra Fitness Specialist in Medical Fitness Terme Pompeo, ci elenca alcune delle richieste più frequenti che ci fanno tutte le nostre clienti:

“Vorrei fare un po’ di addominali per togliere la pancia!”

Oppure

“Mi alleno solo con il tappeto perché sudo e dimagrisco!”

Nella maggior parte delle persone, specialmente superati i 40 anni, il grasso tende ad accumularsi sulla zona addominale; se veramente vogliamo fare qualcosa per avere la tanto desiderata pancia piatta, fare ore ed ore di addominali o esclusivamente di lavoro sul tappeto,  è assolutamente inutile.

Il motivo è legato al fatto che quasi sicuramente siamo in presenza di un metabolismo con uno scostamento negativo e quindi rallentato. Il metodo ideale da seguire è lavorare in maniera combinata con attività di forza, per l’incremento della massa muscolare e, attività di resistenza,  con un lavoro cardio che vada a stimolare i substrati energetici e quindi a bruciare i grassi. Questo è l’unico modo che abbiamo per andare a stimolare il metabolismo di base, poiché è solo l’incremento del muscolo che favorisce l’innalzamento del metabolismo rendendo più efficace anche l’attività di resistenza.

Esercizi per la pancia piatta

Come abbiamo detto in una programmazione ottimale per ottenere una pancia piatta, vale la regola della combinazione, cioè si deve prevedere un allenamento settimanale per l’incremento della massa muscolare e un altro per incrementare la resistenza.

Esercizi consigliati:

  1. Gli affondi sono ideali per allenare le gambe e per la stimolazione dei glutei,  prevedono un movimento multiarticolare, motoriamente stimolante!
  2. I mountain climber sono esercizi a corpo libero utili per bruciare calorie e migliorare la resistenza. Non solo fanno uso di tutti i gruppi muscolari principali del corpo, ma sono anche semplici e rapidi. Se eseguiti ad alto ritmo, sono efficaci anche come forma di allenamento cardiovascolare!
  3. Il Jumping Jack ha il vantaggio di coinvolgere una lunga serie di muscoli tra cui: polpacci, femorali, quadricipiti, glutei, addominali, deltoidi, dorsali e tutti gli intercostali; per sua natura è ottimo per migliorare la coordinazione motoria, anche se si è dei neofiti, richiede infatti la capacità di ritmizzare arti superiori e inferiori partendo da un ritmo blando, per poi aumentare gradualmente fino ad ottenere uno degli esercizi cardiovascolari più intensi in assoluto!

 

 

I commenti sono chiusi.