Sono cambiamenti solo se spaventano – Come AFFRONTARE un cambiamento

Sono cambiamenti solo se spaventano

Se ti chiedessimo cos’è per te un CAMBIAMENTO, cosa ti verrebbe in mente?

Beh se pensandoci bene ti sentissi BLOCCATO, è proprio a te che ci rivolgiamo, per parlarti di cosa ci ferma al pensiero di affrontare un cambiamento nel proprio stile di vita.

Ti è mai capitato di dire o di pensare: “Basta, non ce la faccio più”? E hai fatto caso che sei stato attraversato da questa sensazione in un preciso momento, magari quando hai provato ad abbottonare i jeans e non ci sei riuscito?

Negli articoli precedenti abbiamo parlato di motivazione, di pigrizia e di come superarla ed oggi siamo qui per riflettere sul perché spesso non riesci a generare un cambiamento, magari per la paura di dover uscire dalla tua zona di comfort o ancora perché sai già che fallirai non essendo un tipo costante.

Pensa  se ti venisse proposto  di cambiare posto a tavola, dormire dall’altro lato del letto, lavare i denti con la mano sinistra oppure fare 5 minuti di stretching ogni mattina al risveglio… Sicuramente non ti costerebbe nulla, eppure, non sappiamo perché, ma siamo sicure che non lo faresti poiché è scomodo e perché ti allontana dalle tua abitudini ben radicate.

Beh se non riesci a cambiare posto a tavola come pensi di riuscire a cambiare magicamente abitudini per migliorare la qualità della tua vita?

E allora mettiamoci subito al lavoro e proviamo a capire insieme come si affronta la paura di generare un cambiamento nella tua vita:

se ti senti demotivato e insoddisfatto per il tuo stile di vita, per come affronti il lavoro, le relazioni o per qualsiasi causa possa generare in te insoddisfazione, non c’è nessun vantaggio nel rimanere fermi nella condizione attuale; si è vero, attraverserai fasi di crisi, confusione, indecisione, ma quale grande uomo nella storia non ha attraversato fasi di crisi e difficoltà prima di essere riuscito a cambiare il mondo?

Come AFFRONTARE UN CAMBIAMENTO

Quali sono i 5 step per affrontare la paura di cambiare stile di vita?

Non sarà facile e neanche troppo divertente all’inizio ma se ci seguirai siamo sicure che l’unico rischio che corri è quello di vivere una vita straordinaria.

E parliamo proprio a te che sei abituato a dire: “ma io sono così di carattere, non voglio perdere tempo” e ti rassegni perché pensi che non riuscirai mai a cambiare, oppure “voglio tutto e subito” e ti disperi perché i risultati non arrivano in 24 ore di tempo.

Allora tiriamoci su le maniche, prendiamo consapevolezza che senza fatica non c’è progresso e ricordiamoci sempre la vera ragione per cui sentiamo la necessità di cambiare: la focalizzazione sull’obiettivo renderà il tutto più semplice!!

Fase 1. CONSAPEVOLEZZA: che in sostanza è l’Analisi della situazione attuale:

analizza attentamente cosa non va nella tua quotidianità, nel tuo stile di vita attuale, cosa non ti rende felice o ti crea stress e insoddisfazione, se ti può aiutare scrivilo su un diario: già questo è un piccolo step per accettare la condizione attuale e trovare la motivazione per attivare un cambiamento.
Conosci te stesso, diceva Socrate, e mettiti in gioco

Fase 2: CRISI: superare la paura di fallire, come?

Accettando gli sbagli, il segreto sta proprio nel non colpevolizzarti nel momento in cui commetti un errore. Ricordati la vera causa per cui stai cambiando, riprendi la lista che hai scritto nel diario, l’errore più grande che puoi commettere in questa fase sarebbe quello di abbandonare l’impresa perché pensi di aver sbagliato strada. La cosa veramente importante è non ripetere sempre gli stessi errori.

Quindi se hai iniziato una dieta e ti capita di non rispettala un giorno non colpevolizzarti: giudicarti farà diminuire il tuo livello di autostima.

Fase 3: ATTESA: impara a non aspettarti nulla:

ti sei accontentato fino ad ora di vivere a metà quindi se i risultati non arrivano subito abbi pazienza e tieni duro: se hai deciso di cambiare è perché la tua condizione attuale non ti gratifica, pertanto sappi attendere una gratificazione a lungo termine.

Impara a ripetere come un rituale le nuove azioni, solo così diventeranno abitudini e il cambiamento avverrà in automatico

Fase 4: CELEBRAZIONE: Riconosci i piccoli successi:

devi celebrare ogni piccolo risultato, anche minimo, che ottieni: facciamo conto che tu abbia iniziato un percorso nutrizionale e di allenamento fisico per perdere peso perché non ne puoi più di portare tuo figlio a scuola e di farti guardare da tutti i compagni di classe perché sei in sovrappeso. Anche il minimo risultato, che può essere semplicemente riuscire a salire le scale con meno fatica, deve essere celebrato.

Fase 5: MANTENIMENTO: Che successo!

Se sei riuscito a cambiare le tue abitudini, ad inserire dei nuovi rituali, ad uscire dalla zona di confort e a saper riconoscere gli errori senza colpevolizzarti ora devi mantenere i comportamenti nel tempo. È arrivato il momento di gratificarti dei risultati raggiunti e di prefissarti, di volta in volta, una nuova sfida: ce l’hai fatta nella fase di crisi ora inizia la fase di discesa, hai consapevolezza che con le tue forze puoi ottenere ciò che può renderti felice, devi solo ripetertelo e non smettere di amare le sfide, di dare il meglio di te, insomma di vivere al massimo delle tue potenzialità!

In Medical Fitness Terme Pompeo non trovi improvvisazione ma solo PROGRAMMI EDUCATIVI di allenamento fisico e psichico, che ti aiutano ad affrontare i cambiamenti grazie all’affiancamento dei nostri Wellness coach, delle misurazioni dei risultati che ti aiuteranno a credere di più in te stesso e porti nuove sfide, a creare relazioni di valore.

I commenti sono chiusi.